Le maggiori eroine verdiane in un omaggio lirico per la festa della Donna

Felicia Bongiovanni

Di ritorno dall’Angola, dove si è esibita sul ponte volo della Portaerei Cavour nell’ambito della missione di pace della Marina Militare per la promozione del Sistema Italia, la soprano Felicia Bongiovanni è nuovamente all’”Opera”. Deliziandoci con un repertorio verdiano di prim’ordine, la cantante già apprezzata da Luciano Pavarotti e Zoltan Pesko interpreterà i brani di alcuni dei più noti personaggi femminili del maestro bussetiano, e lo farà proprio in Emilia Romagna, come omaggio posticipato alla giornata della donna.

Domenica 9 marzo 2014  alle ore 18.00, nella sala sociale di Castiglione di Ravenna, la sua vocalità ha illustrato la conferenza dal titolo “Violetta e le altre” che la dott.ssa Fulvia Missiroli – già consigliere eletto nel Consiglio dell’Opera di Dante, vicepresidente dell’Associazione Mazziniana Italiana ed esponente della Società degli Studi Ravennati e del Comitato ravennate per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità – ha organizzato per l’Associazione Culturale Castiglionese “Umberto Foschi”.
Dopo aver eseguito davanti alle più importanti istituzioni ed esponenti diplomatici i più celebri brani tratti dall’Attila e dal Nabucco, ora sarà la volta delle eroine verdiane più conosciute e più rappresentative della sua vocalità verdiana: Violetta, con la celeberrima aria del I atto della Traviata, l’angelica Eleonora nella sognante aria del primo atto del Trovatore e la combattuta principessa  etiope Aida divisa fra l’amor patrio e quello del condottiero egizio Radames.
Nella sua terra adottiva, dove lavora e risiede da anni, il soprano di origine siciliana saprà dare ancora una volta prova del suo inconfondibile stile vocale e di una trasversalità artistica che non teme confronti.

Un evento organizzato in  collaborazione con la BCC  ravennate e imolese di Castiglione di Ravenna. 

 

La Provincia La Traviata  Soresina 19 aprile 2011